Greenwich Village

Il West Village, da molti chiamato Greenwich Village, è la sede della New York University animata da oltre 48.000 studenti che animano o rendono l’ambiente vivace ed originale.

Ma questo mitico e popolare quartiere un tempo questo era la parte bizzarra e Bohemiàn di New York, la storia lo vide diventare il centro della letteratura americana, pensate che i famoso romanziere Allen Ginsberg visse qui per quasi tutta la sua vita, negli anni 60 lo spirito ribelle del quartiere portò alla nascita del movimento dei diritti per i gay, e ancora oggi molti considerano Christopher Street il centro della cultura gay di New York.

Non perdetevi il Washington Square Park (meglio visitarlo di giorno), che in passato fu cimitero della città e luogo di esecuzioni pubbliche che vengono ricordate dal magnifico albero “l’olmo del boia” all’angolo nord-occidentale del parco .

Il parco è dominato dallo Stanford White Arc (chiamato da tutti Washington Square Arch), inizialmente costruito in legno per commemorare il presidente divenne poi così famoso che fu rifatto in pietra e ornato con statue del generale in tempo di guerra e di pace.

Purtroppo il parco è afflitto da molti malanni urbani come lo spaccio di droga e il vandalismo.

A sud di Washington Square Park troverete un affollato centro di negozi, caffè e ristoranti, oltre la Seventh Ave poi c’è il vero e proprio West Village, un elegante quartiere pieno di viali laberati e stradine.