Burgos è una delle città del Cammino di Santiago più ricca dal punto di vista artistico dominata dalla famosissima Cattedrale gotica: uno dei gioielli più preziosi dell’architettura sacra spagnola.
La Cattedrale

Questo capolavoro fu iniziato nel 1221 e la sua costruzione quasi completa fu effettuata in circa 40 anni. L’unica eccezione sono le due guglie gemelle, un trionfo di sontuosi ornamenti ed elaborati dettagli, alte 84 metri e circondate da una miriade di pinnacoli che furono aggiunte nel XV secolo.

La Puerta del Sarmental, sulla facciata meridionale, è senza dubbio il più bello fra i portali assieme alla Puerta de la Coronera, sul lato settentrionale, dove compare la figura di Cristo circondato dagli evangelisti.

All’interno le cose da ammirare sono tantissime: dal meraviglioso altare maggiore, un capolavoro straripante di decorazioni e ornamenti dorati, attraverso la Capilla del Santissimo Cristo, che conserva un venerato crocifisso del XIII secolo, fino al chiostro con le tombe medievali in pietra scolpita.

Alla Cattedrale di Burgos poi è legata la storia dell’eroe di una delle leggende più famose della storia spagnola, sotto la chiesa infatti è sepolto il mitico El Cid, eroe della riconquista cristiana della Spagna.

La città ed il Castello

Oltre alla Cattedrale, Burgos è anche altro, è una città compatta, elegante, con incantevoli passeggiate, piazze chiuse al traffico, ottimo cibo ed un’atmosfera davvero accogliente.

Salite poi fino al Parque del Castello dove vi aspettano le fortificazioni del Castello de Burgos, risalente al IX secolo ma ora ricostruito, che fu protagonista di turbolente vicende storiche.