Il Cammino di Santiago

Benvenuti sul magico Cammino di Santiago dove pellegrini di tutte le età e di tutte le nazionalità percorrono 738 km attraverso il meraviglioso paesaggio del nord della Spagna, spostandosi verso ovest, fino alla spettacolare Santiago de Compostela: una delle città più belle del mondo.
Cammino di Santiago, itinerari di viaggio

Nel Medioevo questo mistico percorso veniva affrontato in nome della fede, i pellegrini di oggi invece lo fanno per spirito di avventura, per ammirare i monumenti romanici e gotici e per godersi gli splendidi paesaggi.

E allora partite anche voi dalla Francia con i tanti pellegrini, attraversate i Pirenei a Roncisvalle ed in Navarra, fra montagne, campi di grano e vigneti, arrivate a Pamplona, la città delle sfrenate corse dei tori e della bella Catedral tardo medievale.
In Castiglia vi attende Burgos, la patria della spettacolare Cattedrale gotica del XIII secolo, caratterizzata da tre volte a stella che illuminano magnificamente la navata centrale e le due cappelle, con le belle piazzette e l’antico castello.

Proseguendo invece fermatevi a Leon dove trovate la spettacolare Catedral de Santa Maria La Blanca, l’emblema dell’architettura sacra casigliana nonchè una delle più belle della Spagna con l’incredibile facciata e le vetrate luminose, e la Real Basilica de San Isidoro, l’emblema del romanico spagnolo.

L’ultimo pezzo del Cammino poi attraversa l’affascinante Galizia, la regione dei grandi paesaggi naturali, delle verdi colline e delle chiesette di campagna, sostate a O Cerberio, una delle prime stazioni di pellegrinaggio, visitate il monastero benedettino di Samos, attraversate Lavacolla ed entrate nella suggestiva Santiago de Compostela dove vi aspetta la magnifica cattedrale custode di San Giacomo.

Il tutto in un lungo cammino alla scoperta della storia, della cultura, dell’arte, delle tradizioni, della natura e di molto altro ancora attraverso un’esperienza unica e davvero indimenticabile.

Quando fare il Cammino di Santiago

Il Cammino di Santiago si può percorrere in qualsiasi periodo dell’anno dipende solo dalle vostre esigenze.

Da ottobre a maggio si incontrano pochi pellegrini, inoltre se vi spostate in inverno ricordatevi neve, pioggia e vento pungente.

In maggio e giugno la strada del cammino diventa coloratissima fra fiori selvatici e campi di cereali che vivacizzano il paesaggio.

A luglio ed agosto il cammino è purtroppo pieno di vacanzieri ed il clima è veramente caldo.

A Settembre invece il cammino è meno caldo e soprattutto meno affollato e quindi più piacevole da percorrere.

Come arrivare a Santiago de Compostela

Non c’è una città fissa dove arrivare per percorrere il Cammino di Santiago, tutto dipende sempre da dove volete partire, per raggiungere la città di Santiago de Compostela invece, potete scegliere fra aereo, treno o auto.

Il treno

Purtroppo dall’Italia non esistono collegamenti ferroviari diretti con Santiago de Compostela, la soluzione migliore è arrivare a Santiago de Compostela partendo dalle stazioni di Milano e Torino con il Trenhotel Elipsos Salvator Dalì che arriva fino a Barcellona. Da Barcellona poi cambiate per Madrid, e da Madrid prendere il treno Talgo and Expreso per Santiago de Compostela.

In auto

In macchina preparatevi ad un lungo viaggio, attraversate l’Italia ed entrate in Francia con l’Autostrada dei Fiori A12, una volta superato il confine percorrete i 700 km dell’autostrada E80 fino al confine con la Spagna, arrivate a Barcellona e da qui con la A2 spostatevi in direzione Lleida, proseguite in direzione Saragozza, quindi prendete la Ap68 fino a Vittoria e da qui la E804 fino a Bilbao. Superato Bilbao seguite i Paesi Baschi in direzione Santandear, quindi Torrelavega, e Gijon, arrivate a Foz e girate a destra per Vilalba in direzione Coruna, quindi superato Betanzos prendete per Santiago de Compostela.