Le Houses of Parliament, la House of Commons (Camera dei Comuni), e la House of Lords (Camera dei Lord), si trovano nel Palace of Westminster che fu costruito in stile neogotico da Charles Barry e Augustus Welby Northmore Pugin nel 1840.

Il Palace of Westminster


La caratteristica più famosa dell’edificio è il famosissimo Big Ben, la Torre dell’Orologio simbolo di Londra.

La torre prende il nome da una delle 5 campane che ospita al suo interno. Il Big Ben, la terza più pesante d’Inghilterra con 14 tonnellate di peso, la quale, a sua volta, prende il nome Ben da Benjamin Hall. Egli fu il sovrintendente ai lavori quando la torre fu completata, nel 1858.

All’estremità opposta dell’edificio, si trova un’altra famosa torre,  la White Tower. Essa  è stata costruita da Guglielmo il Conquistatore come simbolo di potere assoluto quando, dopo il 1066, fece di Westminister il suo quartiere generale.

Il Parlamento si riunisce nella Camera dei Comuni. Si riunisce  per proporre e discutere le nuove leggi, tranne quando resta chiuso nei mesi estivi e nelle vacanze di Natale e Pasqua.

Per visitare questa camera ed in particolare la Stranger’s Gallery, da dove si può assistere al lavoro dei deputati, dovrete fare una lunga fila. Per visitare la Camera dei Lord non c’è invece quasi mai problema.

Non perdetevi lo straordinario soffitto a travi sporgenti di Westminister Hall, costruita nel 1099: è la parte più antica del palazzo e sede della monarchia inglese. Il soffitto è  definito “il più grande risultato esistente della carpenteria medievale inglese”.

Se durante il vostro soggiorno volete sapere se è in corso una seduta del Parlamento, basta guardare se la bandiera (la Union Flag) sulla Victoria Tower (una torre quadrangolare al limite sud-occidentale del palazzo costruita nel 1860) sventola, o se, di notte, si accende una luce nel Big Ben.