La città

Nara è stata la prima capitale permanente del Giappone dopo che, durante gli anni precedenti, i vari imperatori avevano stabilito la capitale ogni volta in una città diversa.

Durante il periodo in cui Nara venne fondata, la cultura del Giappone era fortemente influenzata da quella cinese, perfino la scrittura utilizzava i caratteri cinesi.
In particolare il buddismo ebbe una grande diffusione in questa regione. Furono molti i templi e i monasteri buddisti costruiti da imperatori e famiglie aristocratiche.

Nel 784 la capitale del Giappone si spostò a Kyoto e Nara divenne, da città imperiale, una tranquilla cittadina.

Oggi è una piccola cittadina ricca di edifici storici e famosa per il Parco Nara-Koen, abitato da circa mille cervi. Molti dei monumenti di Nara sono situati a distanze percorribili a piedi. Girare per questa tranquilla cittadina è molto semplice, grazie alla sua pianta a scacchiera.

Il Tempio di Todaiji, il grande complesso templare nel Parco Nara-Koen, è forse il monumento storico più importante di Nara. I cervi vivono indisturbati e vengono considerati messaggeri sacri degli dei. Sono così numerosi che il parco viene anche chiamato Parco dei Cervi. Tra i molti edifici storici racchiusi in questo complesso, il tempio Daibutsuden è molto famoso perché è la struttura in legno più grande del mondo e ospita una grande statua del Buddha risalente all’VIII secolo.
Sulla strada per raggiungere il Parco, si può visitare il Tempio Kofukuji, il cui museo raccoglie una collezione di antiche statue giapponesi.

Negli anni in cui Nara fu capitale, furono costruite più di 50 pagode. Tra quelle che sono giunte ai giorni nostri, la più famosa è seconda pagoda in ordine di grandezza di tutto il Giappone (51 metri), costruita nel 1426 all’interno del Tempio Kofukuji. Il riflesso di questa pagoda nel laghetto Sarusawa, è uno dei panorami di Nara più famosi.

Da visitare il Tempio Toshodaiji, Fondato dal monaco buddista Ganjin nel 759, è uno dei pochi templi antichi rimasto integro nei secoli. Per raggiungerlo è necessario percorrere la ‘Via della Storia’, fiancheggiata da ristoranti e negozietti che vendono oggetti antichi e prodotti dell’artigianato locale. Il complesso del tempio racchiude un’importante testimonianza dell’architettura più antica di Nara, il Palazzo Kondo.