Lanzarote è l’isola più orientale delle Canarie ed è praticamente priva di alberi, ma per molti è la più seducente di tutte le isole grazie ai bei colori contrastanti dei suoi scenari vulcanici e alla mancanza degli effetti disastrosi del turismo.

Arrecife

Il centro commerciale ed amministrativo dell’isola è Arrecife con i suoi edifici moderni e le vie piene di movimento. Nonostante le costruzioni moderne la città in realtà conserva moltissimo del suo antico fascino con i viali di palme, una spiaggia elegante e due storici fortini.

Playa Blanca

Se cercate relax e tranquillità allo stato puro il posto per voi è Palya Blanca, un tempo un villaggio di pescatori ed oggi un centro turistico per famiglie. Qui avrete a vostra disposizione bellissime spiagge nascoste fra i promontori rocciosi dove il mare caldo e limpido si insinua in calette di scogli, fra tutte la più conosciuta è Playa Papagayo.

Puerto del Carmen

Una delle più grandi stazioni turistiche dell’isola è invece Puerto del Carmen che si estende sul mare per diversi chilometri con bar, negozi, ristoranti ed hotel costruiti però in modo non opprimente. Il villaggio antico si trova a ovest del porto ed è decisamente lontano dalla confusione dei villeggianti.

Teguise

Se la domenica volete fare qualcosa di diverso da spiaggia e mare allora il consiglio è di vistare Teguise, capoluogo di Lanzarote fino al 1852, una cittadina ben conservata con via ciottolate e bei palazzi attorno all’Inglesia de San Miguel.

La domenica poi qui si tengono balli folcloristici ed il mercato dell’artigianato e, appena fuori dalla città, potete visitare il Museo dell’emigrante Canario che racconta la storia degli emigranti dell’isola in America del Sud.

Il Parque Nacional de Timanfaya

Da non perdere poi il Parque Nacional de Timanfaya che racchiude i vulcani che un tempo seppellirono undici villaggi dell’isola. Qui a bordo di un cammello potrete salire in cima ai pendii vulcanici da dove si gode di una splendida vista del parco.

Una volta dentro vi ritroverete circondati da spettrali paesaggi in mezzo a ceneri laviche scure e se vi spingete fino all’Isolote de Hilario potrete fare gite di un’ora a bordo di un pullman immersi nei desolati paesaggi lunari.

Caesar Manrique

L’eroe locale di Lanzarote è Cesar Manrique un grande pittore che visse in Spagna e a New York fino al 1968 anno in cui fece ritorno a Lanzarote. Da quel momento non ha mai smesso di sostenere un’incessante campagna per lo sviluppo naturale, nel rispetto dell’ambiente, imponendo limiti severi all’altezza degli edifici e alle gamme cromatiche.