Il Duomo di Firenze è un maestoso edificio di marmo rosa, bianco e verde, dominato dalla gigantesca cupola di Brunelleschi, che non potrà che sorprendervi durante la vostra passeggiata per il centro città.

Il Duomo è la Cattedrale di Santa Maria in Fiore ed è la quarta nelcultura mondo per dimensioni, la sua costruzione iniziò nel 1296 con Arnolfo di Cambio e continuò per oltre n secolo.

La cupola di Brunelleschi risale invece al 1438 e, appena costruita, divenne subito simbolo della conquiste di Firenze che stava da tempo affermando il suo potere come capitale della Toscana.

La facciata originale di Arnolfo di Cambio restò a lungo incompiuta fino a quando Franceco I dè Medici ne fece costruire una nuova, nel XIX secolo se ne occupò Emilio de Fabris che per progettarla si ispirò ai fianchi della chiesa.

L’interno della chiesa, al contrario dell’esterno, sembra spoglio, austero ma semplice.

L’interno della cupola invece è spettacolare e accoglie il turista in girandole di colori e disegni, racchiudendo uno dei più grandi affreschi del mondo: “Il Giudizio Universale”, di Giorgio Vasari e Federico Zuccai, risalente al XVI secolo.

Da ammirare anche le vetrate istoriate delle finestre che potete vedere da vicino salendo la scala ripida all’interno della cupola, in cima alla scala vi troverete nella lanterna di marmo, il punto più alto di Firenze da cui godrete di un magnifico panorama.

Accanto al Duomo non dimenticate di visitare lo splendido Campanile progettato da Giotto nel 1334. E’ alto 85 metri ed è rivestito dello stesso marmo rosa, bianco e verde del Duomo. E’ insieme un capolavoro artistico ed uno dei campanili più belli d’Italia.

Il campanile è famoso soprattutto per la sua decorazione con sculture di profeti e patriarchi e bassorilievi disegnati dallo stesso Giotto che creano una sorta di storia del pensiero medievale.

Se salite i 400 scalini arriverete in cima al Campanile su di un terrazzo da cui potrete avere una splendida panoramica sul Duomo.