ArteCulturaMonumenti

Palazzo Ducale – Venezia – Italia

By Ottobre 20th, 2019 No Comments

Palazzo Ducale, oltre ad ospitare gli appartamenti dei Dogi, contiene sale di consiglio, tribunali, prigioni, e la colossale Sala del Maggior Consiglio, sede della camera bassa del parlamento veneziano.

Al palazzo che ha un nucleo della metà del XIV secolo, fu conferito il carattere attuale nel terzo decennio del XV secolo, con l’aggraziato colonnato a due ordini che abbraccia il piano terreno e il primo piano, contrastante con il piano dei livelli superiori della facciata, con il paramento marmoreo bianco e rosa a motivi simili a seta damascata.

All’interno si accede attraverso la Porta della Carta, che dà in un cortile con porticato detto di Foscari, dal nome di un doge, di fronte a cui si innalza la famosa Scala dei Giganti, così detta per le due enormi statue, opera del Sansovino, poste ai lati. La scala immette nel loggiato, ma per accedere ai piani superiori si sale la Scala d’Oro, così detta perché ornata da una fastosa decorazione di affreschi e stucchi dorati. Nella sala del Maggior consiglio sono oggi sono conservati i ritratti dei Dogi veneziani e il Paradiso del Tintoretto.

Come abbiamo detto qui c’erano anche le prigioni della repubblica: i Pozzi, i Piombi e le Prigioni Nuove. I pozzi erano a pianterreno ed erano destinate ai criminali. I piombi, (il nome deriva dal soffitto in piombo) erano invece adibiti ad un tipo di reclusione meno dura per le persone comuni, dove era permesso portarsi effetti personali e in alcuni casi anche della propria attività.