A soli 11 km dalle coste venezuelane si trova questa Repubblica, formata da due isole principali Trinidad, Tobago e 21 isolette minori, la cui popolazione supera ampliamente il milione di abitanti.

» Sito ufficiale dell’Ente del Turismo di Trinidad e Tobago

Trinidad

Trinidad, l’isola più grande e più popolata (il 96% degli abitanti risiedono qui), è dominata dalla catena del Northern Range ed è ricca di risorse. Se vi interessano solo strutture turistiche attrezzate e spiagge magnifiche vi converrà rimanere sulla vicina Tobago, Trinidad è un’isola che colpisce soprattutto per la sua vita, per la sua genuinità, per la varietà della sue etnie e della sua cultura.

Port of Spain – la capitale – è una città caotica e per nulla incline al turismo, che diventa pura allegria durante il suo strepitoso carnevale.

Gli appassionati di birdwatching troveranno un vero eden nelle riserve del Asa Wright Nature Center, nella foresta pluviale, e del Caroni Bird Sanctuary, casa dell’uccello nazionale, l’ibis scarlatto, mentre per le spiagge vi sono la Manzanilla Beach, dal color caramello, Pigeon Point, la più bella, Maracas Bay, la più famosa, e Matura Bay con le sue enormi tartarughe di liuto.
Curiosa attrattiva è il Pitch Lake uno dei tre laghi d’asfalto esistenti al mondo.

Tobago

Tobago è più piccola ma più propensa al turismo anche grazie alle sue splendide spiagge, la sua barriera corallina e i suoi magnifici siti di immersione. Tuttavia l’isola non è ancora entrata nel circuito del turismo di massa e conserva una certa genuinità e intimità; i siti migliori per le immersioni sono a est oppure a Buccoo Bay, mentre le spiagge più belle si trovano nella parte occidentale (Store Bay, Pigeon Point).

Altri siti interessanti sono: gli isolotti disabitati di Little Tobago, Goat Island e St Giles Island, la foresta pluviale Tobago Forest Riserve, le cascate di Argyle Falls e i panorami di Fort King Gorge.