La città di Amburgo è davvero enorme, pensate che si estende per 755 km2, e si divide in tanti pittoreschi quartieri ognuno con le proprie peculiarità.

Sankt Pauli

Sankt Pauli è l’antico quartiere di marinai dove regnano i vizi: sesso, droga, gioco d’azzardo e prostituzione. Qui la polizia è sempre di guardia e da qualche anno Sankt Pauli non è più solo la zona malfamata ma è anche diventato il luogo alla moda dove si ritira la maggior parte dei giovani di Amburgo.

La sera si passeggia lungo la Grosse Freihait tutta fatta di insegne lampeggianti, di locali di cabaret, e della cantina storica, lo Star Club, che un tempo segnò il debutto dei mitici Beatles.

Altona

Altona è il quartiere meno turistico ma più cosmopolita fatto di una concentrazione di simpatici bar molto cool e alla moda. Tutta lo zona poi ricorda un villaggio con i barettini all’aperto che vi aspettano per una birra.

Sankt Georg

Sankt Georg, dietro la stazione, è invece una zona da evitare categoricamente, qui regnano le droghe pesanti, la povertà ed i furti. Attenzione.

Neustad

Neustad è letteralmente “la città nuova” che però risale al Medioevo anche se oggi di quel periodo non ne è rimasta quasi alcuna traccia. L’ideale qui è passeggiare intorno al Gansemarkt fra eleganti boutique.

Le rive dell’Elba

Le rive dell’Elba è l’ex quartiere portoghese ora in via di grandi trasformazioni anche se ancora potrà capitarvi, negli angoli più antichi, di incontrare nelle taverne qualche marinaio cantante. Superate l’Hohenzollerning, seguite il sentiero che costeggia le rive dell’Elba e lanciatevi in un rilassante jogging.

Le rive dell’Aussenalseter

Le rive dell’Aussenalseter è il quartiere residenziale dove vivono gli abitanti più ricchi di Amburgo, ed è caratterizzato da lussuose ville e architetture particolarissime tutte in riva all’acqua con tantro di pontile personale dove ormeggiare la barca.