Roma è piena di mercati e mercatini tutti da scoprire, sicuramente il più grande e famoso mercato delle pulci è quello di Porta Portese, un’antica porta romana sul Tevere che si apre su piazzale Portuense e che costituisce l’accesso alla città della cerchia di Urbano VIII sostituendo la più meridionale “porta Portuensis” delle mura Aureliane.

Il mercato nacque dopo la seconda guerra mondiale e si estende dalla porta verso sud fino a piazza Ippolito Nievo, nelle strade parallele a Trastevere. Qui trovate di tutto, cose vecchie e nuove, dalle borse alla biciclette, dai vestiti ai mobili ed addirittura ai lavandini.

Potete fare degli ottimi affari, l’unica condizione è però di saper trattare.

Gli altri mercati di Roma dove sicuramente potrete trovare qualcosa che vi piace sono:

Il Mercatino di Ponte Milvio: un mercato di antiquariato e chincaglieria che si tiene in via Capoporati tra Ponte Micio e Ponte Duca d’Aosta la prima domenica di ogni mese.

Underground: nel parcheggio sotterraneo Ludovisi in via Francesco Crispi, un mercatino specializzato in pezzi di antiquariato e da collezione. Si tiene il secondo fine settimana del mese.

Il Mercato delle stampe: in largo della Fontanella di Borghese, qui potete curiosare fra libri antichi e diverse stampe tutti i giorni dalle 8 di mattino fino al tramonto, tranne la domenica.

Il Mercatino di Borgo Parioli: in via Trisio a lato di via Salaria, qui trovate gioielli ed accessori originali (spille, portasigarette, orologi) in ottime condizioni degli anni ’50.

Il Mercato di Via Sannio: dove trovate articoli di pelle, calzature, jeans retro, giacche di pile, tutto a buon mercato.