La parte settentrionale del Portogallo è la regione più antica del paese. Fu qui che nel XII secolo, sotto la guida di re Afonso Henriques, il Portogallo conquistò l’indipendenza dalla Spagna. E’ una regione caratterizzata da una vegetazione lussureggiante. Famosa per i vigneti che danno il porto e il vino verde, comprende a ovest la provincia del Douro, a est il Minho e la costa che prende il nome di Costa Verde.

Il Minho e Braga

La parte nord-ovest del Portogallo, al confine con la Galizia spagnola, è la provincia del Minho, di cui Braga è il capoluogo. La bellezza delle terre, le tradizioni rurali tenute vive dagli abitanti, i mercati agricoli e le feste religiose ne fanno uno dei luoghi più affascinanti del Portogallo. La visita del Minho, richiede tempo. Tante sono le mete interessanti e il vinho verde, prodotto proprio in queste zone, non invita certo alla fretta.

Valle del Douro

Capoluogo della provincia del Douro, è la citta di Oporto caratterizzata dalla presenza del Rio Douro, ‘fiume d’oro’, che la attraversa tagliandola in due. Sulla sponda opposta si trova Villa Nova de Gaia, il sobborgo rinomato per le cantine produttrici di porto. Oporto è la seconda città del Portogallo, ed è situata nella regione più importante del paese, in quanto sede delle maggiori industrie ed imprese portoghesi. Per apprezzare questa città ci vogliono alcuni giorni, e Porto può comodamente diventare base strategica per esplorare le zone limitrofe come la splendida valle del Douro e le bellissime località del Minho. Senza dimenticare che, in meno di un ora, si possono raggiungere le incantevoli spiagge di Vila do Conde, le uniche balneabili della zona.

Parque Nacional de Peneda-Geres

Nell’area più interna della provincia del Minho, ai confini con la Spagna, si trova il Parque Nacional de Peneda-Geres. L’ufficio informazioni del Parco si trova a Braga, in Avenida Antonio Macedo.