Villasimius è una paradisiaca località nel sud della Sardegna fatta di spiagge caraibiche, antiche rovine archeologiche, colline e natura dove immergersi, e fondali marini pieni di antichi segreti da scoprire. Le bellissime spiagge ricoprono 32 km di costa, sono bagnate dal mare color cristallo, e cambiano continuamente passando da sabbia bianca finissima, a sabbia scura fino a diventare piccole calette nascoste raggiungibili solo in barca.

Da non perdere le escursioni sulle due isole del mare di Villasimius: attraccate sull’Isola dei Cavoli ricoperta di macchia mediterranea e caratterizzata dall’antico faro, risalente al 1591, che oggi ospita il Centro Universitario di Ricerche Scientifiche; oppure optate per l’Isola di Serpentari dove vi aspetta la Torre di San Luigi.

Se amate la natura poi per voi c’è l’Area Marina Protetta di Capo Carbonara, la zona marina protetta dove, oltre a spettacolari fondali ricoperti di praterie di poseidonia, vi attendono anche i resti di antichissime navi che proprio qui, sulla secca dei Berni, affondarono secoli fa.
Se invece siete appassionati di archeologia allora infilatevi nell’interessante Museo Archeologico, con tante sale dove trovate esposti documenti, reperti ed antichità, oppure cercate i tipici nuraghi, le tombe dei gigante, o i grossi complessi megalitici dei menhirs.
Gli appassionati di sport poi non si potranno sicuramente annoiare fra vela e windsurf, praticabili anche in primavera, immersioni, trekking ed escursioni a piedi, in mountain bike o a cavallo.