Parc National d’Andasibe-Mantadia: Questo parco che si estende per 12.810 ettari comprende due aree: la piccola Riserve Speciale d’Analamazaotra vicino ad Andasibe, e il grande Parc National d’Andasibe-Mantadia nella zona nord.

L’indri

Qui potrete ammirare una bellissima foresta ricamata dai laghi, e potrete aver la fortuna di incontrare il rarissimo indri, il lemure più grande del Madagascar famoso per il suo singolare grido lamentoso unico al mondo.

Nella lingua malgascia l’indri viene chiamato babakoto, che significa “padre di Koto”, e secondo la tradizione locale deriva il suo nome da un ragazzino che si chiamava Koto che un giorno si arrampicò su di un albero della foresta alla ricerca di miele.

Le api sull’albero però lo iniziarono a pungere fino a farlo cadere, il ragazzo fu salvato solo da un indri che riuscì a trattenerlo afferrandolo con le zampe.

Da allora l’indri prese il nome di “padre di Koto” e ancora oggi per gli abitanti dei villaggi è un tabù uccidere o mangiare un indri.

La Riserva di Analamazaotra

La Riserva di Analamazaotra è facilmente visitabile a piedi compiendo brevi passeggiate. Qui trovate due laghetti il Lac Vert (Lago Verde) ed il Lac Rouge (Lago Rosso), ed il magnifico Parc aux Orchidées che raggiunge il suo massimo splendore in ottobre.

xSe volete udire il grido dell’indri il momento migliore è il mattino presto, dalle 7 alle 11.

Il Parc National de Mantadia

Il Parc National de Mantadia invece si trova a 17 km a nord di Analamazaotra, fu creato per proteggere l’indri, e oggi ospita anche due specie di lemuri non presenti nella riserva di Nalamazaotra: il sifaka coronato ed il vari.

Anche se è meno noto di Analamazaotra, i paesaggi qui sono bellissimi, tranquilli e pieni di cascate.

Per visitare questo parco avrete bisogno di un vostro mezzo di trasporto e se deciderete di pernottare qui l’unico modo è quello di munirvi dell’attrezzatura da campeggio.