Asinara Sardegna
Bentornati appassionati di estate, sole e mare.. bèh ormai il conto alla rovescia è agli sgoccioli, il caldo primaverile sta arrivando e il momento di spaparanzarsi al sole si sta avvicinando, e allora io oggi vi consiglio un vero e proprio angolo di paradiso dove inaugurare la bella stagione e rilassarvi su spiagge davvero sognanti.
Il consiglio di oggi si chiama Asinara, ed è una splendida isoletta lunga 52 km che si trova a nord della Sardegna e fa parte del comune sardo di Porto Torres.

Questo angolo di magia è caratterizzato da montagne e coste frastagliate che si tuffano nel mare passando per bellissime spiagge, cale e calette e formando dal 2002 il Parco Nazionale dell’Asinara.
Per anni questa splendida isola ha ospitato un carcere ed era vietato a chiunque di visitarla, oggi invece la sua spettacolare natura vivace ed incontaminata e le sue bianchissime spiagge bagnate da un mare blu cobalto sono accessibili a tutti.
E così eccovi di seguito le spiagge più belle dell’Asinara, quelle davvero da non perdere.
Cala d’Arena, la spiaggia più bella dell’isola dove fino a qualche anno fa le tartarughe ceretta vi deponevano le uova e si trovava anche qualche foca monaca. Qui la sabbia è bianchissima, circondata dalla macchia mediterranea, bagnata da un’acqua trasparente e dominata dalla torre Aragonese.
Cala Sant’Andrea, una spiaggia bagnata da un mare di cristallo, circondata da rocce granitiche e con nei pressi un antico monastero originario del 1200 ed una cava di granito.
Cala d’Oliva, che si trova nella zona nord-est dell’Asinara nel cuore dell’isola ed il cui nome deriva dagli ulivi presenti nella zona.
Cala di Sgombro, una splendida insenatura che racchiude un mare calmo e trasparente ed è incorniciata da rocce di granito che dividono diverse piccole calette come Cala Serena, la più affascinante.
Cala Reale, dove vi aspettano i resti di un antico relitto romano.
E allora cosa aspettate? Organizzatevi subito perché all’Asinara la primavera è già quasi estate!