Guadalupa è un distretto francese delle Piccole Antille nel Mar dei Caraibi e comprende l’ omonima isola principale con alcune isolette minori, Saint Martin e Saint-Barthélemy. Capitale dell’omonimo distretto francese Guadalupa è un arcipelago di quasi mezzo milione di abitanti con due isole principali: Grande-Terre e Basse-Terre.

Grande-Terre è situata ad est ed è la più pianeggiante, ricoperta interamente da uno strato di calcare.

La costa meridionale è la zona più turistica, a partire da Pointe-à-Pitre, pittoresca commistione di moderno e coloniale con uno storico mercato, sino a Saint François, dove si trovano luoghi di villeggiatura, porticcioli, strutture turistiche e spiagge bellissime.
La costa orientale è più frastagliata e con un mare spesso agitato, ma è meno frequentata. Lo storico e vivace villaggio di Le Moule offre un ottimo diversivo ai turistici lidi meridionali.
La costa settentrionale, invece, è la parte più rurale dell’isola e non presenta molte attrattive, al di fuori di alcuni litorali interessanti come Anse Maurice o Porte d’Enfer.

Basse-Terre, completamente diversa dalla sua vicina, è verdeggiante e ricca di rilievi con il suo picco maggiore nel vulcano attivo di La Soufrière (1467m). Dimenticate le attrezzate località di Grande-Terre, questa isola offre magnifici panorami per le escursioni (dalla Route de la Traversée ai sentieri de La Soufrière), una natura lussureggiante (il Parc National de Guadaloupe), piacevoli cascate (Cascade aux Ecrevisses e le Chutes du Carnet) e siti per le immersioni (Îlet Pigeon).

» Sito ufficiale dell’Ente del Turismo del distretto di Guadalupa

Guadalupa: isole minori

Dal porto di Saint François, su Grande-Terre, si possono raggiungere alcune incantevoli isole minori:

Terre-de-Haut è un’isola particolare, con colline vulcaniche e profonde baie, quella che più di tutte strizza l’occhio al turismo con strutture attrezzate e prezzi ragionevoli. Il simpatico villaggio centrale è Bourg Des Saintes, con un piccolo porticciolo e nelle vicinanze il nobile Fort Napoléon, mentre tutto il resto è spiagge bellissime fra cui la spettacolare Baie de Pont Pierre.
Terre-de-Bas, Marie-Galante e Le Désirade sono isole rurali e in gran parte incontaminate con scarse strutture turistiche, ma che offrono spiagge bellissime e isolate, pittoreschi villaggi, paesaggi rustici e classiche distillerie di rum.

Saint Martin

Saint Martin si trova su un’isola di 88 kmq suddivisa tra Francia (nord) e Olanda (sud) che hanno sviluppato due località totalmente differenti; l’area francese ha un’atmosfera decisamente europea mentre quella olandese (Saint Maarten) ha venduto completamente l’anima al turismo delle crociere e dei casinò.

Capitale di Saint Martin è la graziosa Marigot dove si può respirare l’aria del continente europeo e fare shopping esentasse, i ristoranti della cittadina di Grand Case sono un passaggio obbligato per cena, mentre se volte fare un po’ di trekking e godervi un magnifico panorama potete salire sul Pic Paradis. Per le spiagge il consiglio è di girare la penisola di Sandy Ground, oppure dirigervi verso la famosissima Orient Beach e sul frequentato isolotto di Îlet Pinel.

» Sito ufficiale dell’Ente del Turismo di Saint Martin

Saint Barthélemy

Saint Barthélemy è un’isola collinosa di 21 kmq a sud-est di Saint Martin. E’ considerato un posto riservato ad una nicchia di ricchi personaggi famosi ed effettivamente in alta stagione, specie nel periodo natalizio, è economicamente poco accessibile.

Gustavia, la capitale, è un bellissimo villaggio francese di quasi 6000 abitanti con a sud-ovest il lido la Saline dalla sabbia dorata.
Altre aree di interesse sono Saint Jean, il Grand Cul-de-sac con le sue coste per il windsurf, e Corossol, uno dei villaggi più genuini e caratteristici, a nord del quale sorge la favolosa spiaggia di Anse de Columbier.