Taormina, cittadina medievale immersa nei fiori. E’ il luogo romantico per eccellenza, con un atmosfera frizzante e fresca. Vi stregherà nel meraviglioso binomio arte e natura insieme, la cittadina che Ghoete definì :è il più grande capolavoro d’arte della natura.

Venendo da Catania vi ritroverete nei giardini di Naxos un pezzo di litorale dove fermarsi per un pò di sole e un un bel bagno. Guardando in alto non potrete non notare Taormina arroccata su una collinetta fatta tutta di luci la sera.

Il consiglio è di salire in città nel tardo pomeriggio.Parcheggiare nel super parcheggio coperto alla porte di Taormina e poi immergervi a piedi fra stradine, vicoli e negozietti fino alla piazza-balcone affacciata sul mare da cui potrete ammirare un meraviglioso paesaggio sognante seduti ai tavolini dei bar gustando fresche granite alle mandorle.

Se cercate un pezzo di mare paradisiaco allora scendete verso l’isola Bella. Una spiaggetta davanti ad un isola purtroppo super affollata ed intasata dai turisti ad Agosto, se vi ci recate fuori stagione non potrà che meravigliarvi offrendovi pace e relax.

Assolutamente da non perdere è il teatro greco affacciato su di un fantastico panorama da cui potete scorgere il mare e l’Etna, scavato nella roccia fino a formare una conchiglia, fu eretto del III secolo a.c. da Lerone II tiranno di Siracusa.

Il teatro fu poi rimaneggiato dai romani che vi aggiunsero un muro di scena ora fortunatamente crollato lasciando lo spazio per la vista del meraviglioso paesaggio.

Il teatro possiede ancora un’acustica perfetta ed è sede da metà luglio fino ad inizio settembre del festival Taormina Arte. Dedicato ad incontri internazionali di cinema, teatro, balletto e musica sinfonica.

Passare un bella serata a Taormina non sarà difficile, passeggiando sul corso principale re Umberto trovate risotrantini, gelaterie, e localini aggrappati alla roccia, fino a piazza IX Aprile piena di giovani attorno ai tavolini dei caffè davanti allo stupendo panorama.

Il problema di Taormina sono i prezzi altissimi (i più alti di tutta la regione) dovuti al fatto che la città è diventata anche luogo chic, dove regna la bella vita e dove è sicilia quasi impossibile trovare un hotel economico.