Danimarca

Odense la città di Christian Andersen

By Ottobre 21, 2012No Comments

Odense DanimarcaOdense è innanzitutto la città di Christian Andersen, il famosissimo scrittore di favole che qui nacque nel 1805. La biografia dell’autore sembra una delle sue favole, nato da una lavandaia e da un povero ciabattino visse ad Odense per 14 anni quindi partì per Copenaghen.

C’è poi chi sostiene che quella del ciabattino fosse una copertura e che in realtà Christian fosse il figlio segreto della Contessa di Fyn e del re Cristiano VII. L’unica cose certa è che lo scrittore, con il suo primo libro di favole del 1835, riscosse subito un successo mondiale, che visse molti amori sfortunati e non si sposò mai.

Nonostante lo scrittore non tornò quasi mai nella città natale, che in gioventù non aveva apprezzato il suo talento, oggi Odense deve la maggior parte del suo profitto proprio al fatto che fu la “città di Andersen”.

Il nome Odense deriva dal Dio nordico Odino che in questa città pare avesse un santuario. Odense è la città più grande dell’arcipelago di Fyn ed è la terza città della Danimarca, si sviluppò come luogo di pellegrinaggio e attualmente è un grosso centro universitario.

Ciò che attrae di più i turisti è proprio la casa-museo di Andersen con souvenir, foto e oggetti che appartennero alla sua famiglia, disegni, schizzi di viaggio, libri di scuola,e i primi racconti dell’autore.

Nella sala rotonda c’è un grande affresco del 1931 che ripercorre la sua vita in otto pannelli e così scopriamo che Andersen a scuola era ritenuto ritardato e soffriva per l’essere messo sempre in classe con i più piccoli, da qui forse gli è nata l’idea per “il brutto anatroccolo” diventato famosissimo e tradotto in tutte le lingue a testimonianza che tanto ritardato proprio non era.

A Odense ci sono poi alcuni musei da visitare:

Il Museo d’arte di Fyn con tutte le tendenze della pittura danese, tra cui la scuola di Fyn.

Il Museo nazionale delle ferrovie danesi, un’incredibile collezione di vecchie locomotive dei primi del Novecento, non riprodotte in giocattolini, ma vere e proprie macchine.

Bella anche la cattedrale di San Canuto, una delle più importanti chiese gotiche del paese che ospita le spoglie di san Knud, ucciso durante una rivolta contadina.

wow-vzlomshik

Leave a Reply