Isole Aran IrlandaLe Isole Aran, Oileain Arann in gaelico, si trovano nella baia di Galway, a circa 30 miglia dalla città. Una leggenda dice che un tempo la baia era un grande lago, il Loch Lurgan. Quando le sue rive si sono erose, sono rimaste le tre Isole Aran a fare da barriera alle onde dell’Oceano Atlantico. Di fatto, le isole sono una parte emersa dell’altopiano calcareo del Burren.

Molti considerano le Aran una sintesi di quanto di meglio l’Irlanda offre. Le isole conservano un aspetto molto selvaggio. Hanno un paesaggio brullo e una vegetazione bassa. Le loro coste sono un alternarsi di spiagge e scogliere, sempre battute dal vento. Vi sono resti di costruzioni di varie epoche, dall’Età del Ferro al Medioevo.

La popolazione, non più di 1400 abitanti, parla il gaelico e conserva antiche tradizioni. Tra queste vi è la navigazione con i currach, barche dalla chiglia stretta e rivestite di catrame, adatte ad affrontare l’oceano.

Anche gli Aran sweaters, i maglioni di lana fatti a mano, sono prodotto dell’artigianato locale. I maglioni sono decorati con motivi geometrici. Ogni motivo ha una sua storia. Nel passato, infatti, le mogli dei pescatori ideavano per i propri mariti dei motivi tutti diversi l’uno dall’altro, per poter riconoscere il cadavere in caso di naufragio.
Isole Aran: Inishmore

Inishmore, o Inis Mòr in gaelico, è la più grande, la più servita e la più visitata delle tre Isole Aran. È abitata da 900 persone, la maggior parte delle quali risiede a Kilronan. Sul versante meridionale dell’isola si trova Dùn Aengus. È un fortilizio costruito su una scogliera a picco sul mare. È di epoca precristiana. Ha una forma semicircolare ed è circondato da tre giri di mura. Sull’isola ci sono altre due costruzioni simili a questa: Dùn Dubhchathair, la più antica, e Dùn Eochla, la più piccola.
Isole Aran: Inishmaan

Inishmaan (Inis Meàin) è la seconda delle Isole Aran per grandezza ed è la più lontana dalle coste irlandesi. È caratterizzata dalla presenza di centinaia di piccoli muri di pietra, che delimitano gli appezzamenti di terreno.
Isole Aran: Inisheer

Inisheer (Inis Oìrr) è la più piccola delle Aran. E’ costituita da un tavolato di pietra calcarea. Il terreno è ricco di ruscelli, sorgenti e pozzi. Il pozzo più importante è il pozzo di San Enda, in gaelico Tobar Einne, il santo patrono dell’isola. Si dice che il pozzo non si prosciughi mai e che la sua acqua sia miracolosa.