Isola-d'Elba Toscana
Bentornati amanti del sole, del mare e dell’estate che sta arrivando, e se questo weekend abbiamo assaporato finalmente un po’ di sole reale sulle nostre coste, io oggi vi consiglio dove andare per godere davvero del sole che torna nel cielo dopo mesi di sonno e svogliatezza.
La parola d’ordine questa volta è Arcipelago Toscano, ed in particolare la suggestiva Isola d’Elba e le vicine Isola Capraia ed Isola del Giglio, tutte dominate da meravigliosi e personalissimi paesaggi, una storia lunga ricca di leggenda, ed un mare di cristallo che bagna spiagge paradisiache.

L’Isola d’Elba è la più grande e famosa fra le isole toscane, lunga 27 km e larga 18 km, fu il celebre rifugio per l’esilio di Napoleone, è dominata da un monte che sorveglia tutto l’arcipelago ed è incorniciata da spiagge bellissime. Eccovi di seguito le spiagge dell’arcipelago toscano da non perdere.

Spiaggia di Palombaia, caratterizzata da una parte rocciosa molto suggestiva, da una parte di sabbia scura e da un mare che diventa subito profondo.

Spiaggia di Lacona, famosa per il nome che deriva dalle paludi che si trovavano nella zona, e per essere popolata da specie in via di estinzione come il papavero giallo ed il giglio marino.

Spiaggia di Punta Bianca, selvaggia e fatta di ghiaia scura ma incorniciata da alte scogliere a strisce bianche di granito popolate da gabbiani ed uccelli marini.

Spiaggia Barbarossa, ghiaiosa e conosciuta perchè deriva il proprio nome dal famoso pirata che sbarcò proprio su questa riva. Vicino alla spiaggia trovate anche un riparata caletta per rilassarsi in tranquillità.

Spiaggia Sansone, fatta di ghiaia bianca, bagnata da acqua di cristallo, e circondata da una ripida scogliera che si affaccia sul mare aperto.

L’Isola di Capraia si trova invece al confine fra Mar Ligure e Tirreno, è la più distante dalla costa, il suo nome deriva forse dalla presenza di capre selvatiche, ed è caratterizzata da una natura parzialmente incontaminata e bellissime coste che scendono a picco sul mare.
Fra le spiagge sognanti da non perdere sono Cala della Mortola, che potrete raggiungere con la barca-taxi ed è caratterizzata da un fondale sabbioso ed acque verdissime, Cala Rossa, una delle perle del Mediterraneo fatta da acque color cristallo e rocce rosse che cadono nel mare, e Punta dello Zenobito, caratterizzata da un’antica torre di avvistamento.

L’Isola del Giglio si trova a circa 11 miglia dal bellissimo Monte Argentario ed è un vero paradiso dominato da una natura selvaggia e da un clima mite che la rende gradevole in ogni periodo dell’anno e ideale per fare birdwatching, immersioni a caccia di fondali suggestivi e camminate immersi in paesaggi spettacolari.
Fra le spiagge dell’isola quelle da provare sono la spiaggia dell’Arenella, che è la più grande ed è ideale per chi vuole rilassarsi al sole che qui tramonta molto tardi, e la spiaggia le Cannelle, che si trova a 15 minuti di cammino circondati da meravigliosi paesaggi sognanti.
E allora cosa aspettate? L’estate nelle isole toscane è già iniziata!